Vulvodinia Survey
Tumore Ovaie
Xagena Mappa
Tumore Mammella

Posizionamento del dispositivo intrauterino postpartum precoce versus intervallo


Il primo periodo postpartum, da 2 a 4 settimane dopo la nascita, può essere un momento conveniente per il posizionamento del dispositivo intrauterino ( IUD ); il posizionamento potrebbe quindi coincidere con le prime visite postpartum o al bambino.

Sono stati determinati i tassi di espulsione dei dispositivi intrauterini posizionati subito dopo il parto rispetto a quelli collocati durante la visita standard a 6 settimane.

In questo studio randomizzato di non-inferiorità, le persone che hanno avuto un parto vaginale o cesareo sono state assegnate in modo casuale a sottoporsi a posizionamento precoce ( 14-28 giorni ) o con intervallo ( 42-56 giorni ) del dispositivo intrauterino postpartum.

I medici in cieco rispetto al gruppo di studio dei partecipanti hanno utilizzato l'ecografia transvaginale per confermare la presenza e la posizione del dispositivo intrauterino al follow-up postpartum a 6 mesi.

Lo studio ha valutato 642 persone dopo il parto provenienti da 4 Centri medici statunitensi, ha arruolato un campione consecutivo di 404 partecipanti nel periodo 2018-2021 e ha seguito ogni partecipante per 6 mesi dopo il parto.

Il posizionamento del dispositivo intrauterino postpartum precoce, da 2 a 4 settimane dopo il parto, è stato confrontato con il posizionamento a intervalli standard da 6 a 8 settimane dopo il parto.

L'esito primario era l'espulsione completa del dispositivo intrauterino entro 6 mesi dal parto; il margine di non-inferiorità prespecificato è stato del 6%.
Gli esiti secondari erano l'espulsione parziale del dispositivo intrauterino, la rimozione dello dispositivo intrauterino, l'infezione pelvica, la soddisfazione del paziente, la perforazione uterina, la gravidanza e l'uso dello dispositivo intrauterino 6 mesi dopo il parto. Il malposizionamento del dispositivo intrauterino era un esito esplorativo.

Tra le 404 partecipanti arruolate, 203 sono state assegnate in modo casuale a sottoporsi a posizionamento precoce del dispositivo intrauterino e 201 al posizionamento del dispositivo intrauterino con intervalli di tempo ( età media, 29.9 anni; 46, 11.4%, erano nere, 228, 56.4%, erano bianche e 175, 43.3%, erano ispaniche ).

Entro 6 mesi dopo il parto, 53 partecipanti ( 13% ) non avevano mai avuto un dispositivo intrauterino posizionato e 57 ( 14% ) sono state perse al follow-up. Tra le 294 partecipanti ( 73% ) che hanno ricevuto un dispositivo intrauterino e hanno completato il follow-up a 6 mesi, i tassi di espulsione completa sono stati 3 su 149 ( 2.0% ) nel gruppo di collocamento precoce e 0 su 145 ( 0% ) nel gruppo di posizionamento con intervallo ( differenza tra i gruppi, 2.0 punti percentuali ).

L'espulsione parziale si è verificata in 14 partecipanti ( 9.4% ) nel gruppo di collocamento precoce e in 11 ( 7.6% ) partecipanti nel gruppo di collocamento a intervalli ( differenza tra i gruppi, 1.8 punti percentuali ).

L'uso del dispositivo intrauterino a 6 mesi è stato simile tra i gruppi: 141 ( 69.5% ) partecipanti nel gruppo precoce vs 139 ( 67.2% ) nel gruppo con intervallo.

Il posizionamento precoce del dispositivo intrauterino da 2 a 4 settimane dopo il parto rispetto a 6-8 settimane dopo il parto è risultato non-inferiore per l'espulsione completa, ma non per l'espulsione parziale.

Comprendere il rischio di espulsione in questi momenti può aiutare i pazienti e i medici a fare scelte informate sui tempi di posizionamento del dispositivo intrauterino. ( Xagena2023 )

Averbach S et al, JAMA 2023; 329: 910-917

Gyne2023



Indietro